Angela, di
Roberta Torre è
l’ultimo film che si potrà vedere nella Filmoteca di
Saragozza
nel ciclo dedicato al Cine italiano del siglo XXI.
Miradas periféricas
Soltanto ci sono due opportunità: giovedì 26 giugno alle 18.00
e venerdì 27 alle 20.00. Si tratta di un film del 2002 che racconta la storia
di Angela, 
nata in una famiglia
di onesti lavoratori a Ballarò (il quartiere del mercato
di Palermo), è
attratta dal lusso, dalle moto di grossa cilindrata e dal gusto per il
rischio.
A
vent’anni, Angela sposa Saro e con lui condivide una vita fatta di traffico
di droga 
e guadagni facili e si mette
contro la sua famiglia. Quando conosce Masino, pensa 
che sia uno sbirro ma, una volta che lui è diventato il
braccio destro di suo marito, 
tra i
due nasce un’attrazione irresistibile e tormentata. Ma nel loro mondo le
regole 
sono scritte dagli uomini che
sono assai spesso costretti a rinunciare ai propri 
sentimenti.
Angela è il terzo film per la regista Roberta Torre dove abbandona le suggestioni e
le 
provocazioni visivo-musicali dei suoi film precedenti, Tano da
morire
, che l’aveva lanciata, e Sud Side
Stori
, per spostarsi su di un storia vera, di quelle che tanto
piacciono al cinema impegnato
civilmente. 
 Gli attori protagonisti
sono Andrea Di Stefano, Donatella Finocchiaro, Erasmo Lobello
Mario Pupella.